Officina del gusto

 

Cominciammo a vedere alcune contadine valdesi, con le loro cuffiette bianche da vecchiarelle, tutte pulite, vicino al villaggio di S. Germano, in mezzo a quei monti graziosi, coperti di vigneti alle falde, vestiti d’eriche e di faggi più in alto, dove si arrampicano allo spuntar del giorno, coi libretti sotto il braccio, i piccoli “barbetti” per andar alla scuola del maestro girovago, nei casali romiti delle vette

(Edmondo De Amicis, 1884)

 

La storia di Santacruz nasce in questo luogo meraviglioso ed incontaminato ben descritto da De Amicis, una storia che da trent’anni non smette, con orgoglio, di raccontare in ogni nostra tazzina chi siamo. Erano gli anni ottanta quando di ritorno dal sud America, ricchi di conoscenze ed esperienze si decise di far nascere nel caseggiato di un vecchio cotonificio “l’Officina Del Gusto”, luogo in cui un team di coffee specialist avrebbe lavorato in sinergia per ottenere giorno dopo giorno una qualità sempre più alta, attenta alle variazioni anche minime che ogni monorigine selezionato può subire.